Turin Business Network Donna

Nel pozzo dei ricordi

Inizia così questa rubrica presente. Con un ricordo del passato.

Prendi dei frutti con dei nomi strani, tanti amici, tanti libri, una suora, un prete che pesa cento chili, una mamma e una donna, la tua donna, incinta, che non ami più.

Prendi Cristiano.

Prendi, oltre alla presenza, anche l’assenza.

L’assenza del padre, la storia più importante di tutte, esorcizzata con una miriade di altre storie e di presenze.

Senza un padre non si cresce, senza un padre non si è: la vita di Cristiano è uno sforzo continuo per riempire quell’assenza e costruire un’alternativa.

“Avevo impiegato trent’anni a costruirmi quel babbo tutto mio, ed era implacabile, era D’Artagnan, Sandokan, Tom Sawyer, Jean Valjean, il conte di Montecristo. Era pieno di ricordi di tutte le persone che avevo vissuto fino a quel momento, era sempre con me, indomabile come Cirano.”

Adesso mescola bene.

Tutto il libro si avvita attorno a una metafora: l’idea del “frutto dimenticato”.

Ogni autunno a Casola Valsenio, il paese natale di Cristiano, si celebra la festa dei frutti dimenticati.

Piante ormai sconosciute, come le azzeruole, le giuggiole o le pere volpine.

Perché salvare questi frutti dall’oblio?

Non so.

Perché è necessario, forse?

Avete in mano un’autobiografia ragazze che non è coniugata né al passato né all’imperfetto.

Che ha il sapore del presente e del futuro.

Come quei frutti, dimenticati ma non del tutto.

Natalia

 

“I frutti dimenticati” di Cristiano Cavina – Marcos Y Marcos.

Photo by Mitchell Griest on Unsplash

"TBNDonna è questo e ha il desiderio di diventare molto altro ancora. Rimanete sintonizzate, il vostro caloroso sostegno ci sprona a fare sempre meglio".

Silvia Orlando De Martin

Fatto con amore da Silvia Orlando De Martin. Tutti i diritti riservati. Privacy Policy

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi